L’insolita amicizia tra un cucciolo di cinghiale e un cane

Nathan ha “adottato” Chicco e da allora sono inseparabili

Una tenera immagine dell’amicizia nata tra un cucciolo di cinghiale e un Labrador


Valentina Frezzato
Garbagna (Alessandria)
Garbagna è uno dei borghi più belli d’Italia e ha angoli antichi da scoprire. Le sue frazioni si arrampicano sulle colline intorno, tra il fiume e i boschi, alcuni impenetrabili. C’è una zona che, negli ultimi giorni, è diventata più famosa delle altre per via di due amici, che tutti nella valle definiscono «gli inseparabili». «L’hai sentita anche tu la storia di quei due?» si domanda al bar. È quella di Nathan e Chicco. Un cane e un cinghialino.

Arrivando a San Gaudenzio da Garbagna (Alessandria), si percorre una strada dritta che costeggia il torrente; dalla manciata di case che ci si trova sulla sinistra, potrebbe capitare di veder sbucare otto zampe, quelle di un Labrador bianco e di un cucciolo di cinghiale (un «pigiamino», per via delle righe sulla schiena) che gli trotterella dietro. «Girano tutto il giorno, li conoscono ormai. La coppia degli inseparabili». Nathan compirà due anni il 5 dicembre, è un maschio e si è improvvisato «mammo» del piccolo Chicco, rimasto solo dopo una battuta di caccia. 

Continua qui

Commenti

Post più popolari