giovedì 28 gennaio 2016

Vede sulle telecamere autostradali un cucciolo in difficoltà e corre a salvarlo

«Non riuscivo quasi a guardare. Quel cucciolo in ogni istante rischiava di essere colpito da un’auto». Così Gil Estrada ricorda l’ansia che ha vissuto quando ha visto sulle telecamere autostradali in Arizona, Stati Uniti, una cagnolina che vagava in mezzo al traffico durante l’orario di punta.

Lui, che lavora per il Dipartimento dei Trasporti, non poteva fare molto: si trovava nella centrale del traffico di Phoenix, a chilometri di distanza da quella piccola quattrozampe. Incredibilmente però la cagnolina è riuscita uscire dall’autostrada e a scappare in una via secondaria. A quel punto Estrada non ci ha pensato due volte: è salito in auto per andarla a prendere.

Continua qui 

domenica 24 gennaio 2016

Il panda Tian Tian rotola felice nella neve

WASHINGTON. 23 GEN. “Tian Tian si è svegliato stamane tra tanta neve ed era decisamente contento”. Lo si legge nel tweet cinguettato dal profilo del National Smithsonian’s Zoo di Washington.

Tian Tian è il panda gigante che, nella giornata in cui la bufera Jonas ha paralizzato la costa Est degli Stati Uniti, fa festa rotolandosi in mezzo alla neve.

Nel filmato il panda si rotola felice, si mette le zampe sulla testa più volte, incredulo, per la presenza di così tanta neve. Ed il filmato condiviso è già diventato virale su Twitter.

Il video

giovedì 21 gennaio 2016

La cagnolina Eclipse prende il bus da sola per andare al parco

Almeno due o tre volte a settimana Eclipse prende l’autobus da sola per andare al parco. Lei è una labrador nera che vive insieme a Jeff Young vicino a una fermata di una linea che la porta nel prato verde dove ama andare.

Eclipse all’inizio ci andava con il suo proprietario, ma un giorno ha deciso di salire sulla linea D tutta da sola. «Tutti i conducenti di autobus la conoscono. Si siede proprio come farebbe una persona - racconta la passeggera Tiona Rainwater all’emittente locale Komo -. Rende tutti felici. Come si fa a non amare questa cosa?».

Durante il viaggio la cagnolina guarda attentamente fuori dal finestrino per per non perdersi la fermata giusta: dopo tre o quattro stop, si avvicina all’uscita per scendere alla destinazione scelta. Poco dopo viene raggiunta da Jeff, che ormai sa bene dove trovarla.

Continua qui

martedì 19 gennaio 2016

In Toscana ci sono troppi cinghiali. L’opzione? Fare arrivare tigri e lupi

In Toscana c’è il problema di 250.000 cinghiali di troppo. Devastano la campagna, creano incidenti stradali e sono diventati un pericolo per le persone. La Regione vorrebbe allargare i tempi della caccia per risolvere il problema. Questo è suonato come una fucilazione di massa dei poveri animali. Persone hanno manifestato a Firenze vestite da cinghiale con cartelli: “abbiamo paura” “anche noi abbiamo i nostri cuccioli”. Insomma la faccenda è diventata nella mente di molti un possibile sterminio di massa. Hanno aderito alla protesta Dacia Maraini, Susanna Tamaro, Battiato, Stefano Bollani, Panariello. Tutti invocando una soluzione meno cruenta tipo affidare la “regolazione numerica” a dei predatori.

Continua qui 

“Chi è il tuo miglior amico?” Il cane ha le idee molto chiare

 

 

sabato 16 gennaio 2016

Una tac anche per la tigre Bengala nell’ospedale di Padova


Nuna, una tigre del Bengala di 11 anni, affetta da problemi all’apparato respiratorio, è stata accompagnata dal suo proprietario nell’ospedale di Padova dove è stata sottoposta ad una tac e ad altri esami

Continua qui

martedì 12 gennaio 2016

Due Pit Bull fanno da “mamma surrogata” a tre gattini ciechi


Quando Helen, un gatto di sette anni, e i suoi due fratellini di 10 settimane, Bruce e Willis, sono arrivati al rifugio Faithful Friends Society a Wilmington, nel Delaware, avevano gravi problemi alla vista: Helen aveva un grave glaucoma, mentre i suoi due fratellini avevano gli occhi ulcerati, sporgenti e infettati.

Non c’erano altre soluzioni: rimuovere loro gli occhi per dare loro la possibilità di vivere una vita normale e senza dolore. Gli interventi sono andati bene, ma i tre mici avevano grandi difficoltà ad adattarsi alla nuova vita nel buio.

 «Helen era molto dolce, ma in gran difficoltà al gattile» racconta all’Huffington Post Sherry Stewart, volontaria della Faithful Friends Society che ha accolto in stallo negli anni più di 80 animali. «Sapevo di poter dare loro almeno un posto temporaneo che potesse essere una casa e dove lei potesse riprendersi e imparare a vivere la sua nuova condizione di non vedente». E non si è fermata qui: Stewart ha deciso di prendere in affido anche Bruce e Willis.

Continua qui

lunedì 11 gennaio 2016

Tributo al cane-eroe, morto per salvare il poliziotto

L'agente a quattro zampe non ha esitato un attimo a proteggere il suo collega dai colpi di pistola sparati da un criminale 22enne

 

La storia di Jethro non è a lieto fine. Lui è un cane-poliziotto di Canton, Ohio (Stati Uniti d’America) che non ha esitato un attimo a proteggere il suo collega, l’ufficiale Ryan Davis, quando un rapinatore 22enne ha sparato nella loro direzione.

L’agente a quattro zampe è stato ferito da tre proiettili e le sue condizioni sono apparse subito gravi. Infatti, ricoverato in una clinica veterinaria, i dottori avevano riscontrato una lesione cerebrale. Jethro è spirato dopo pochi giorni, ma la sua morte non è stata vana...

Continua qui

giovedì 7 gennaio 2016

La gattina senza una zampa adottata da una bimba che sa che cosa vuol dire

 
 
 Fulvio Cerutti
 

Holly e Scarlette sono fatte una per l'altra. Si capiscono perché entrambe vivono le stesse difficoltà: Holly non ha la zampe anteriore destra, alla bimba manca il braccio sinistro. Difficoltà e diversità che insieme possono superare.

Tutto è partito dai coniugi Tipton, una coppia di Orange County (California) che ha due figli, tra cui la piccola Scarlette. La bimba di soli due anni è nata con una rara forma di cancro che alla fine ha portato a un’amputazione: a 10 mesi ha perso il braccio sinistro. Ora lei combatte contro un cancro che, secondo i medici, dovrebbe essere sconfitto.

Continua qui

martedì 5 gennaio 2016

I video più visti nel 2015 su LaZampa.it

Ogni giorno pubblichiamo molti video. Ogni giorno su LaZampa.it trovano spazio tante emozioni che condividiamo con voi lettori. Qui di seguito abbiamo voluto raccogliere i quindici video (15 come l’anno che si è chiuso) più visti in questo anno. Il modo migliore per potervi dire Buon Anno!

I QUINDICI VIDEO PIU’ VISTI DEL 2015 

lunedì 4 gennaio 2016

Pescatori sardi uccidono gabbiano legando al suo collo un petardo

SINISCOLA (NUORO). La sua colpa era solo quella di essere un po’ troppo ghiotto di pesce fresco, possibilmente ancora vivo. Il suo errore quello di essersi fermato su un peschereccio al lavoro a poche miglia dalle coste della Sardegna orientale. Il povero gabbiano è stato catturato mentre tentava di mangiare e così ha subìto una punizione crudele. I due pescatori che lo hanno preso gli hanno legato un potente petardo intorno al corpo e dopo aver innescato la miccia lo hanno fatto volare.
Quello che è successo per effetto dell’esplosione è molto facile da immaginare, ma per dimostrare al mondo tutta la loro bestialità i due pescatori hanno ripreso (e commentato con ironia) la scena con un telefonino e poi hanno pubblicato il video su Facebook. Sotto le immagini del “gabbiano kamikaze”, così è stato intitolato questo orribile filmato, i commenti sono diventati centinaia in poche ore. Le contestazioni (e gli insulti) si susseguono ma a leggere bene si trovano anche tantissimi messaggi compiaciuti e divertiti. Soprattutto da parte di altri pescatori che da anni protestano per l’assalto di gabbiani (e delfini) a danno delle loro reti.

Continua qui

sabato 2 gennaio 2016

Una macchina si ferma sulla superstrada. Ecco per quale motivo

Una macchina nota un cane in difficoltà sul ciglio della strada. Quello che fa subito dopo è davvero incredibile ma soprattutto vi colpirà dritto al cuore. Un video ci mostra cosa è successo.

Continua qui