lunedì 30 novembre 2015

Trovano e salvano un’aquila, ma prima si fanno un selfie per ricordo

Michael e Neil Fletcher, due fratelli canadesi, hanno trovato un’aquila bloccata in una trappola. Aiutandosi con le loro giacche, i due sono riusciti a liberarla, ma prima ne hanno approfittato per farsi un selfie davvero originale.

Il video

venerdì 27 novembre 2015

Doveva essere un suo pasto, ora la pecora è l’amica della tigre

Billy era stata buttata come pasto nello spazio delle tigri in un safari Park in Siberia. Ma la coraggiosa capretta ha sorpreso tutti, operatori del parco compresi: per nulla intimorita dalla tigre Amur, sembra averla messa in riga e il felino sembra non avere la minima idea di volerla cacciare.
«Le nostre tigri ricevono prede vive due volte la settimana - spiegano dal centro - e Amur sa molto bene come cacciare capre e conigli». Ma questo non capita con Billy a cui lascia addirittura lo spazio in cui normalmente il felino va a riposarsi.

Il video 

Ecco 21 "gatti" che probabilmente nessuno conosce


lunedì 23 novembre 2015

Riscaldamento globale, spariranno un terzo orsi bianchi

Allarme Iucn, clima sfida senza precedenti, accordo forte a Parigi

di Laura Giannoni

 
Il cambiamento climatico è un'arma puntata contro l'orso bianco. Nel giro dei prossimi 35-40 anni un terzo dei 26mila esemplari che oggi resistono nell'Artico sparirà per effetto del surriscaldamento del Pianeta, che ai Poli raggiunge i livelli più elevati. L'allarme arriva dall'Unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn), secondo cui la perdita di ghiaccio dovuta all'aumento delle temperature rappresenta la prima minaccia alla sopravvivenza della specie. Per gli orsi polari il ghiaccio marino è la piattaforma ideale di caccia, da cui catturano le foche quando emergono dal mare per respirare. Un'abitudine che nei mesi caldi consente di fare scorte di grassi per affrontare l'inverno. Nell'Artico, tuttavia, la perdita di ghiaccio marino prosegue senza sosta. L'estensione del ghiaccio nel mese di settembre, sottolinea lo Iucn nella sua nuova valutazione, è diminuita al ritmo del 14% ogni decennio tra il 1979 e il 2011. Entro la fine di questo secolo si prevede che ampie porzioni dell'arcipelago artico canadese saranno libere dai ghiacci per oltre 5 mesi all'anno, mentre in altre parti dell'estremo Nord della Terrà ciò potrebbe verificarsi già a partire dal 2050. Anno in cui, prevedono gli esperti, la popolazione di orsi si sarà ridotta di oltre il 30%.

 

Continua qui

Morto raro rinoceronte bianco, ne restano solo tre

 

sabato 21 novembre 2015

Un cucciolo in regalo dalla Russia per ricordare Diesel

Si tratta di un pastore tedesco che dovrà essere addestrato per diventare un "fiutatore di esplosivi". Gesto in memoria del cane ucciso dai terroristi


Roma, 21 novembre 2015 - Nessuno potrà mai sostituire Diesel nel cuore del suo compagno umano e di quanti hanno conosciuto e apprezzato le doti della cagnolona uccisa dai terroristi l'altro giorno a Saint Denis. Però la Russia ha voluto testimoniare, con un gesto concreto, la vicinanza alla Francia sotto attacco. E questa solidarietà è diventata un regalo: un cagnolino a cui è stato imposto il nome di Dobrinia. Diesel è un cane eroe che nessuno potrà dimenticare ma il ministro dell'Interno russo, Vladimir Kolokoltsev, ha deciso di regalare il cucciolo di pastore tedesco, alla polizia francese in «segno di solidarietà».

Fonte

giovedì 19 novembre 2015

Diesel, il cane poliziotto ucciso a St.Denis. "E' andato a morire tra le braccia del suo padrone"

Entrato nell'appartamento l'animale è subito stato vittima della furia dei terroristi. Sul web l'hashtag #jesuischien, l'omaggio social e il ricordo della polizia. Un lavoro importante in molti settori della sicurezza, costruito con l'addestramento e il rapporto affettivo


PARIGI - Diesel, una femmina di pastore belga di 7 anni, è rimasta uccisa nel blitz di Saint-Denis contro l'appartamento dei terroristi collegati agli attentati terroristici di Parigi. Lo ha annunciato la polizia francese con un tweet: il cane è entrato nell'appartamento rimanendo vittima dei terroristi asserragliati con le armi in pugno.

Continua qui

venerdì 13 novembre 2015

Perù: il record del bulldog sullo skate

La spettacolare impresa andata in scena a Lima, in Perù: un bulldog a bordo di uno skateboard è passato sotto un "tunnel" formato dalle gambe di 30 persone, entrando nel Guinness dei primati

Il video

mercoledì 11 novembre 2015

Il lettino della siesta è duro, ma la Bassotta ha una morbida soluzione

È l’ora di un pisolino e la bassottina Bettina vuole approfittare del lettino, ma pensa bene di portarsi il cuscino dal salotto... dormire sul morbido è sempre meglio.

Il video

venerdì 6 novembre 2015

Torriglia, daino giace ferito da 36 ore: nessuno lo aiuta

Genova - Vero e proprio scandalo a Torriglia. Un daino ferito nel torrente, impossibilitato a muoversi, da 36 ore non viene soccorso da nessuno. L’animale ha la zampa posteriore destra fratturata.

Il daino è sul greto di un affluente del Trebbia, in pieno centro del paese. Da tanto tempo gli abitanti della zona, alcuni animalisti e da stamattina Gianlorenzo Termanini, responsabile delle squadre zoofile della provincia attendono la polizia provinciale e un veterinario, che pure si tarda a trovare.

Continua qui

martedì 3 novembre 2015

Dog walking per cani speciali

A Roma nasce Diversamente Trekking

E' successo a molti di dover rinunciare ad attività di dog-walking a causa delle caratteristiche del proprio cane o del proprio poco allenamento. Per tutti loro a Roma è nato il Diversamente Trekking: passeggiate leggere e poco impegnative che permettono a tutti di avvicinarsi al mondo del dog-walking.


«Facendo dog trekking da 3 anni – spiega la promotrice dell'iniziativa, Vincenza Chirigu – mi è capitato più volte che le persone si siano avvicinate all'attività con curiosità, voglia di socializzare, dando ai loro cani la possibilità di fare lo stesso. Ma poi, una volta conosciuto il percorso hanno rinunciato per mancanza di allenamento o per paura che i loro cani non potessero farcela (quasi sempre in questi casi si tratta di cani di piccola taglia e/o anziani). Altre volte son stata io a sconsigliare un certo tipo di percorsi troppo impegnativi, o perchè il cane era cucciolo o perchè il proprietario non era abituato a camminare».

Continua qui